Skip to content

10 accorgimenti che ti aiuteranno a ridurre i costi nel tuo bar o ristorante

Come in ogni altra attività, è logico che come manager di un bar o ristorante ti preoccupi dei costi, ridurli a volte sembra un compito impossibile, ma c’è sempre qualcosa che puoi fare.

Suggerimenti per ridurre i costi

Qui ti offriamo una serie di suggerimenti che possono aiutarti a ridurre questi costi

  1. È importante coinvolgere il resto dei membri del team nel processo di riduzione dei costi. Dare loro i dati è necessario. I tuoi camerieri sanno che spendi 300 euro al mese in bicchieri? Il tuo team di cucina sa che si sprecano circa 1.000 euro al mese in prodotti acquistati e non utilizzati?
  2. Se vedi che qualcuno dei tuoi dipendenti è motivato ed è coinvolto in misure per ridurre i costi, non dimenticare di ringraziarli per i loro sforzi e se puoi premiarli.
  3. Uno degli elementi che comportano più spesa in un bar è la sua promozione, sfrutta i social network. Puoi fare molte azioni gratuitamente e sebbene altre siano a pagamento, di solito sono economiche. Che se, anche se sono mezzi economici, devi scegliere quei social network dove si trova il tuo target di riferimento.
  4. Le porzioni sono della giusta dimensione? A volte i costi di un bar salgono alle stelle perché in cucina riempiono troppo i piatti facendo aumentare i costi e quindi si riduce il margine di guadagno. Questo si può vedere anche se quando si raccolgono i piatti dai tavoli c’è molto cibo su di essi.
  5. Fai attenzione a ciò che offri come cortesia. In alcuni bar o ristoranti è usanza mettere a fine pasto alcuni prodotti come cortesia, ad esempio pane, frutta secca mista, bicchierino di liquore. Anche se non addebiti al cliente, devi tenere in considerazione che queste “cortesie” implicano un aumento dei tuoi costi e quindi devi tenerne conto nella fissazione dei prezzi.
  6. Fai l’inventario ogni giorno. Anche se a tutti noi piace pensare che nel nostro staff non lo facciamo Controlla il furto di inventarioNon c’è nessuno che ruba, rimarrai sorpreso dall’alta percentuale di furti che esistono negli esercizi ricettivi: bottiglie di alcolici, lattine, pezzi di carne, ecc. Almeno dei prodotti di costo più elevato dovresti tenere un controllo giornaliero dell’inventario.
  7. Controlla anche l’uso del tuo inventario. Quante volte alla fine della giornata devi buttare via il cibo perché non si è venduto? Potresti sopravvalutare la tua richiesta? Se ogni giorno, ad esempio, butti via 1 chilo di insalata, potresti guadagnare 1 chilo in più del necessario. Se butti via solo un paio di porzioni, potrebbe essere normale. Attenzione anche agli acquisti incontrollati, molti ristoranti perdono migliaia di euro l’anno in prodotti freschi come verdura e frutta perché acquistati in eccesso.
  8. Negozia con i tuoi fornitori. Un altro dei grandi costi nascosti nella gestione di un bar sono quelli associati agli ordini che ricevi. Paghi le spese di spedizione? Paghi le spedizioni più volte al mese dallo stesso fornitore? Hai verificato con altri fornitori se il costo della tua merce, inclusi i costi di trasporto, supera i tuoi attuali fornitori. Se riesci a limitare il numero di fornitori, molto probabilmente sarai in grado di negoziare prezzi migliori con loro o addirittura l’assorbimento di questi costi nascosti da parte loro.
  9. Fai attenzione con gli acquisti di attrezzature. Tutti sogniamo di avere un bar/ristorante con la migliore cucina, un forno all’avanguardia, una lavastoviglie ultra veloce. Tuttavia, è importante che quando si va a fare un acquisto di questo tipo si valuti se è davvero necessario fare quell’investimento. Se la tua risposta è positiva, dovresti valutare anche se acquistare macchinari nuovi o usati.
  10. Attenzione al personale inattivo. È difficile sapere se un giorno andrà bene o male per la tua attività, ma col tempo imparerai a conoscere i giorni e le ore libere, così puoi anche risparmiare sul personale in quei giorni.