Skip to content

Cosa rende la carne argentina così buona?

Il carne argentina, in particolare quello della carne bovina, ha acquisito negli anni un meritato prestigio. Sono in pochi a pensare che possa essere considerata una delle carni migliori al mondo. Il segreto che dicono è prendersi cura del bestiame.

Origini dell’industria della carne in Argentina

Il bestiame fu portato in Argentina dagli spagnoli intorno al XVI secolo. Probabilmente la Pampa argentina e le sue meravigliose praterie erano il luogo ideale. Si tratta di un territorio abbastanza pianeggiante che si estende per centinaia di migliaia di chilometri quadrati caratterizzato da un clima umido e una temperatura mite che favoriscono la produzione di erba.

Questo è forse il primo vantaggio che hanno i bovini in Argentina poiché permette loro di avere un clima meraviglioso e una dieta molto più sana di quella di questi animali in altre parti del mondo.

Inoltre, sono state introdotte diverse razze di bovini che combinate con una dieta a base di erba si traduce in una carne più magra, con più sapore e sostanze nutritive. Il fatto che mangino erba aiuta anche la carne ad avere più acidi grassi di tipo Omega 3, e sappiamo tutti che questo significa che questa carne produce un minor rischio di malattie cardiovascolari causate principalmente dal colesterolo.

Altre caratteristiche della carne argentina

Un’altra caratteristica del manzo argentino, e di cui sono molto orgogliosi, è che i bovini vengono allevati senza l’aiuto di ormoni per favorire la crescita.

Sebbene questo possa essere testato, è difficile da verificare per l’utente finale o per l’azienda che acquisisce carne argentina per il tuo uso.

Ancora una volta, il fatto che vengano nutriti per lo più con erba li rende meno inclini ad acquisire infezioni, e quindi l’uso di antibiotici nei bovini è inferiore a quello di altre fonti. Ciò si riflette anche nel qualità della carne argentina.

Tagli di carne argentina

Un’altra differenza importante è il taglio. Il carne argentina è tagliato in base alla trama, non come altri paesi dove è fatto da sezioni. Alcuni dei più tagli Un barbecue argentino è una scommessa sicura

conoscenti
  • lombo estratto nella zona dorsale dell’animale
  • Zampa: tendine della parte posteriore della caviglia
  • arrosto: Carne perpendicolare alle costole. Carne molto saporita e adatta sia alla griglia che alla griglia.
  • Bistecca: filetti spessi estratti dalla lonza sia di vitello che di manzo. Sono le bistecche dell’alto lombo caratterizzate dall’essere una carne molto succosa e adatta ad essere grigliata o arrostita.
  • Bistecca stretta corrisponde a estratto dal lombo sia con osso che senza. È una carne molto saporita e tenera.
  • Matambre: Taglio estratto tra le costole e la pelle. Abbastanza magro e tenero che lo rende ideale per la griglia.
  • Coda di groppa parte esterna del posteriore. È disossato e davvero gustoso.
  • Viscere È un taglio estratto dal diaframma, a volte include parte della pelle che può essere rimossa o lasciarla croccante.
  • Bistecca di gonnaQuesto taglio è uno dei più apprezzati, solitamente preparato marinato o alla griglia, anche se non è tenero come altri tagli poiché è più fibroso.

Certo, ci sono altri tagli che tu Fornitore di carne argentina può informarti. Non dimenticare che non importa quanto bene acquisti, è importante sapere come farlo in modo che i tuoi clienti siano davvero piacevolmente sorpresi quando provano il piatto.