Skip to content

Saper comprare bene: l’arte che ogni barista dovrebbe conoscere

Fare acquisti è molto più che effettuare un ordine. Il processo di acquisto di prodotti per bar Non si esaurisce al momento dell’effettuazione dell’ordine, occorre inoltre stabilire opportuni meccanismi di ricezione della merce che ti permettano di valutare in maniera tempestiva se i prodotti che hai scelto sono davvero adatti alla tua attività.

Se questi meccanismi non sono disponibili, devono essere pianificate alternative immediate in modo da non pregiudicare il funzionamento della barra. L’ultimo passaggio corrisponderebbe al pagamento dell’ordine nei termini concordati.

Inoltre, il processo di acquisto in un bar deve essere svolto da qualcuno che conosca veramente gli obiettivi e le esigenze del bar. È una funzione molto importante, in quanto influisce sia sulla qualità dei prodotti e dei servizi offerti, sia sulla redditività complessiva dell’azienda.

Devi inoltre ricordare che questo vale non solo per i bar, ma per qualsiasi attività commerciale in genere, in quanto prevede le seguenti fasi:

  • Determina quali prodotti funzionano meglio per il tuo bar
  • Scegli i tuoi principali fornitori, così come le alternative
  • Negozia buoni prezzi e condizioni con quei fornitori
  • Determinare le quantità da ordinare
  • Fai su ordinazione

Strategie per rendere più efficiente il processo di acquisto

1. Analizza il rapporto che hai con i tuoi fornitori

A volte chi si occupa degli acquisti in un bar sceglie un determinato fornitore perché gli piace il venditore, ed è molto facile dimenticare che gli obiettivi del bar e quelli del venditore non sono gli stessi.

Non dimenticare mai che il venditore generalmente guadagna per quello che vende, quindi il suo interesse sarà quello di venderti al prezzo più alto possibile. Di solito, per il rappresentante, il fatto che acquisti volume implica che ti offra uno sconto che a volte può andare contro la sua commissione.

Il venditore eviterà di concederti questi sconti, a meno che non senta di poterti perdere come cliente. Per questo motivo, per farti abbassare i prezzi dell’offerta commerciale dei tuoi fornitori, prova la seguente tattica: chiedigli il prezzo prima di ordinare.

Quindi digli che ti consulterai con un altro fornitore prima di effettuare l’ordine. Ciò dimostrerà che sei preoccupato per i costi e che speri che offra il miglior prezzo possibile.

Se trovi un fornitore che ti offre un prezzo più basso, chiedi al rappresentante del tuo fornitore preferito di abbinare quel prezzo.

Non dimenticare che stai facendo affari, il tuo obiettivo dovrebbe essere massimizzare i tuoi profitti, non quelli dei tuoi fornitori!

Sareste sorpresi di sapere quante volte i bar pagano dei premi, ricevendo gli stessi prezzi dei clienti che acquistano per la prima volta da quel fornitore, senza tenere conto degli anni in cui siete stati loro clienti. Chiedere prezzi ad altri fornitori può aiutarti a determinare se stai pagando prezzi competitivi.

regola d’oro: In termini di acquisti, chi chiede è molto probabile che riceva.
Inoltre, è sempre bene stabilire e mantenere i contatti con i vari fornitori che possono offrirti buoni prezzi e prodotti, in caso di eventualità.

2. Sviluppa una relazione con i tuoi fornitori in cui entrambi vincono

Oltre ad ottenere un buon prezzo, sarai sicuramente interessato ad avere un solido rapporto con i tuoi fornitori. Tu, meglio di chiunque altro, sai che gli annunci pubblicitari dei tuoi fornitori possono essere un’ottima fonte di informazioni su ciò che stanno facendo i tuoi concorrenti, su nuovi prodotti o nuovi stabilimenti, e anche se c’è una tendenza nel settore dell’ospitalità che vale la pena conoscere.

Inoltre, molti fornitori hanno programmi promozionali per i loro prodotti che possono essere interessanti per te e i tuoi clienti, possono sponsorizzare attività speciali, fornire articoli di merchandising o prodotti per il consumo dei tuoi clienti gratuitamente.

Insomma, in questo rapporto cliente-fornitore dovete vincere entrambi. Tu, come acquirente, vorrai buoni prezzi, consegne puntuali e prodotti di qualità, mentre il tuo fornitore vorrà anche che paghi puntualmente, acquisti più frequenti o volumi maggiori, tra le altre cose.

3. Analizzare la possibilità di scegliere un determinato fornitore come fornitore principale

Se hai un certo grado di fiducia in un determinato fornitore, perché i suoi prodotti sono di qualità, hanno buoni prezzi e offrono un buon servizio; renderlo il tuo unico o principale fornitore può essere un’opzione molto redditizia.

Fai sapere a quel fornitore che proprio come trarrebbero vantaggio se acquistassi tutti i prodotti dalla loro azienda, sei interessato a sapere se ti avvantaggerebbe in qualche modo renderli il tuo unico o principale fornitore attraverso prezzi migliori, sconti, ecc.

Spetta al tuo fornitore valutare se la diminuzione del margine di profitto sarà compensata dall’aumento del volume dei tuoi acquisti.

Se decidi di seguire questa opzione, è meglio chiedere un incontro con il superiore del rappresentante di vendita, poiché probabilmente vorrai negoziare determinate condizioni sulle quali il rappresentante di vendita non ha potere decisionale.

4. Acquisti congiunti

Questa tattica funziona quando hai più barre per le quali sono richiesti gli stessi prodotti. lo fa un’unica trattativa per tutti i bar, ottenendo non solo prezzi migliori in volume, ma anche evitando la duplicazione degli sforzi nel processo di acquisto e ottenendo gli stessi prodotti e servizi, ottenendo standard di qualità.

Gli ordini possono essere effettuati da ciascun bar indipendentemente, ma con condizioni negoziate per tutti i bar insieme.

5. Chiedi ai tuoi fornitori incentivi per ordinare

Alcuni fornitori potrebbero essere disposti a offrire sconti o rimborsi se sei d’accordo consegne in bassa stagione. Se è qualcosa che puoi permetterti a causa dello spazio e della capacità economica, chiedi se ti farà risparmiare denaro.

Allo stesso modo, puoi verificare se puoi risparmiare sui tuoi costi attraverso l’acquisto di volumi, pagamenti a breve termine, ecc.

Non dimenticare, se non chiedi, probabilmente non offriranno a meno che la loro attività non sia minacciata.

6. Cerca possibili prodotti alternativi

Molte volte i titolari di un bar o i suoi gestori si attengono a determinati marchi o prodotti, non cercano nuove opzioni, spesso per ignoranza, altre per comodità o mancanza di tempo.

Un buon acquirente chiederà ai venditori se hanno prodotti alternativi o altri marchi che consentono di ottenere una maggiore redditività. A questo proposito, si deve tener conto che la qualità dei prodotti alternativi non è inferiore.

Di solito ci sono opportunità di risparmio in quei prodotti che non influiscono sulla qualità che i tuoi clienti percepiscono. I risparmi sui sacchetti della spazzatura, sui prodotti per la pulizia, sui servizi di pulizia delle finestre, ecc., A prima vista possono sembrare insignificanti, ma possono rivelarsi significativi dopo un certo periodo di tempo.

7. Tieni un inventario scritto e un registro degli acquisti

Avere un inventario scritto e un registro degli acquisti
È importante determinare l’efficacia della gestione degli acquisti e identificare nuove opportunità.

Ciò consentirà anche di delegare in qualsiasi momento si renda necessario, poiché i dati relativi all’inventario e alla rottura delle scorte per sostituzione, prezzi di acquisto e altre condizioni saranno in forma scritta.

Questo è un errore commesso in molti bar, dove l’inventario viene fatto “ad occhio”, guardando nel magazzino se c’è prodotto rimasto o meno.

8. Controlla i prodotti che ricevi

Se non recensisci i prodotti che ricevi, rischi di perdere ciò che hai salvato
attraverso tutti i punti precedenti. È umano commettere errori e la realtà è che gli errori accadono.

È fondamentale che quantità e qualità siano verificate al momento della consegna. La merce venduta a peso deve essere pesata e le unità difettose devono essere restituite.

È importante che tu possa identificare eventuali discrepanze sul posto. La tua azienda ti ringrazierà.

conclusione: Ricordati che fare un ordine non è come comprare.

Effettuare un ordine non segue un processo di acquisto, è solo una parte del processo. Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di ottenere il miglior prezzo possibile, cercare tra più fornitori, stabilire un rapporto in cui entrambe le parti vincono.

In qualsiasi bar, sicuramente sarai in grado di trovare aspetti del processo di acquisto in cui puoi migliorare, analizzare come vengono effettuati gli acquisti nel tuo e prendere le misure necessarie per far sì che il tuo bar migliori la sua redditività attraverso un processo di acquisto più efficiente.