Skip to content

Vini rosati: un accompagnamento molto sottile

Una delle bevande più consumate nei bar e ristoranti è la vinooltre alla birra. Il vini rossi e i bianchi sono i più frequenti nel menu, ma il vino rosa Sta guadagnando sempre più importanza tra i clienti e gli imprenditori dell’ospitalità per la sensazione rinfrescante che produce e per il suo profumo e sapore delicato.

Caratteristiche del vino rosato

Contrariamente a quanto molti credono, il vino rosato non è una miscela di vino rosso con vino bianco, almeno queste miscele non dovrebbero essere commercializzate come vini rosati.

Un vino rosato è un vino rosso che ha avuto poca macerazione. Un vino rosso ha solitamente una macerazione di una ventina di giorni, mentre è possibile ottenere vini rosati dal primo giorno di macerazione, generalmente dal primo mosto. È vero che la normativa spagnola consente l’uso di una certa percentuale di uve bianche nella sua preparazione.

Inoltre, ci sono vini rosati con diverse sfumature. La tonalità dipende dal tipo di uva utilizzata, dal tempo di macerazione, nonché dalla scelta del produttore.

Il vino rosato ha un sapore abbastanza sottile, di solito non ha una forte intensità ma a seconda del vino, oltre alla tonalità, può variare anche il sapore.

Come accompagnare e servire il vino rosato nel tuo bar

Per la sua morbidezza è un vino piacevole ma che va abbinato per gustarlo in tutto il suo splendore. Gli alimenti con sapori molto forti uccideranno il sapore del vino rosato.

Nel tuo bar puoi promuovere il consumo di vino rosato accompagnato da:

  • Antipasti tipo acciughe/pane al pomodoro
  • Frutti di mare
  • Pasta con sughi di pomodoro, formaggio o panna
  • Verdure
  • Riso con frutti di mare, carne o verdure
  • Ricette con le uova

A che temperatura servire un vino rosato? Questo dipenderà dal vino rosato: a seconda della varietà si consiglia una temperatura più bassa o più alta, ma sicuramente deve essere più calda di un vino bianco (che di solito si serve a 8-10º) e più fredda di un vino rosso (che sono generalmente serviti tra 16-18º).

L’ideale sarebbe chiedere al produttore dello stesso qual è la sua temperatura ideale per ottenere esaltare tutte le sue virtù organolettiche.

I migliori vini rosati per il tuo bar

I migliori vini rosati per il tuo bar

I vini rosati non raggiungono un sapore migliore nel tempo, quindi si consiglia di consumare il vino rosato nell’anno successivo alla raccolta. Tendono infatti ad ossidarsi perdendo qualità perché contengono meno tannini di un vino rosso, e questo può portare a spiacevoli sorprese se il vino rosato viene “invecchiato”.

Il mercato del vino spagnolo è eccellente brodi rosati per il tuo bar Nel Concorso Internazionale Mondial du Rosé 2013, i vincitori spagnoli sono stati:

Medaglie d’oro:

  • Carredueñas, Denominazione di Origine Cigales 2012 Castilla León
  • Laus Flor de Merlot, Denominazione di Origine Somontano 2012, Aragon
  • Ramon Bilbao, Denominazione di origine controllata Rioja 2012, La Rioja
  • Zarzuela, Denominazione di Origine Ribera 2012 Castilla León

Medaglie d’argento:

  • Alcanta Monastrell, Denominazione di Origine Alicante 2012, Alicante
  • Antares Rosado de Lágrima, Denominazione di Origine Manchuela 2012, Castilla La Mancha
  • Bodega La Geria, Denominazione di Origine Lanzarote 2012, Isole Canarie
  • Castillo Ducay, Denominazione di Origine Cariñena, 2012, Aragon
  • Enate, Denominazione di Origine Somontano 2012, Aragona
  • Faustino V, Denominazione di Origine Controllata Rioja 2012, La Rioja
  • Fontana Merlot Syrah Fontal, Denominazione di Origine La Mancha 2012, Castilla la Mancha
  • José L. Ferrer Pedra de Benissalem vi ecológico, Denominazione di origine Binissalem, Minorca, Isole Baleari
  • Otazu, denominazione di origine Navarra 2012, Navarra
  • Sinfo, denominazione di origine Cigales 2012, Castilla y León
  • Rosé terrapieno Nuevos Vinos CB, SL, denominazione di origine Navarra 2012, Navarra
  • Terreta Private Selection squisitezza di Monastrell, denominazione di origine Alicante 2012, Alicante
  • Torre de Gazate Vendemmia Cabernet-Sauvignon, denominazione di origine La Mancha 2012, Castilla la Mancha

Il vino rosato non è così diffuso come il rosso o il bianco, ma sempre più persone lo stanno scoprendo, quindi dovresti considerare di offrire vini rosati nel menu del tuo bar. Consultare il aziende di vini rosati per bar sulle migliori opzioni di vino rosato che puoi offrire ai tuoi clienti.