Skip to content

Vuoi trasferire la tua attività ricettiva?

Ci sono diversi motivi per cui a un certo punto potresti voler trasferire la tua attività di ospitalità: salute, tempo, altre aziende, non avere il capitale circolante necessario per continuare a lavorare, ecc.

Di seguito gli esperti di MontarunBarConsulenti te ne offrono un po’ chiavi per quando vuoi trasferire il tuo bar, ristorante o caffetteria.

1) Valutazione della tua attività

Sappiamo che una percentuale piuttosto alta di attività ricettive fallisce durante il primo anno di attività, nella maggior parte dei casi a causa della mancanza di pianificazione del progetto. Quanto vale la tua attività? Indipendentemente da quanto hai investito, se vuoi trasferire la tua attività ricettiva, devi considerare la sua capacità di generare profitti. Hai una clientela stabile? L’attuale concetto di business coincide con il tipo di clienti che frequentano? Il nuovo proprietario può adattare facilmente quell’idea imprenditoriale? Ovviamente entrano in gioco molti fattori, come ad esempio:

  • Posizione dei locali
  • attrezzatura
  • Reputazione
  • Personale.

2) Requisiti dell’acquirente

Se vuoi trasferire la tua attività di ospitalità, devi prepararti a farlo. Avere tutta la documentazione che il potenziale acquirente potrebbe chiedervi, come estratti conto, situazione previdenziale, atti e permessi necessari per l’operazione, ecc.

È anche probabile che il potenziale acquirente effettui un qualche tipo di indagine di anonimato per scoprire il tipo di clientela, nonché la percezione che i tuoi clienti hanno dei servizi, delle bevande e del cibo offerti.

3) Documentazione necessaria

Prima di iniziare a negoziare con qualsiasi potenziale acquirente, ti consigliamo di avere a portata di mano tutta la documentazione necessaria per non intralciare il processo. Tra i documenti più importanti ricordiamo:

  • Contratto di locazione
  • Licenze e permessi di attività
  • Elenco delle attrezzature
  • Inventario disponibile
  • Certificazione di essere in regola con il pagamento della previdenza sociale e delle finanze
  • Altri documenti che dimostrano che sono stati effettuati controlli dei parassiti, revisioni degli estintori, assicurazioni locali, ecc.
  • Se è tuo obbligo, segnala che sei in regola con il pagamento della comunità.
  • Documenti relativi alla costituzione della società.

Naturalmente, i tuoi manager sono i migliori per fornirti tutta questa documentazione e per supportarti nel processo.

4) Come cerchi potenziali acquirenti quando vuoi trasferire la tua attività ricettiva?

La prima cosa è attraverso i media locali poiché potresti trovare investitori della stessa località disposti ad acquistare la tua attività. Se vuoi trasferire la tua attività, a volte devi guardare oltre la città in cui vivi e per questo ci sono una serie di pagine che possono esserti molto utili.

Non è consigliabile mettere un cartello nell’attività che dice “Trasferimento” perché questo può generare commenti, un cattivo ambiente di lavoro e anche molti avanti e indietro che potrebbero piuttosto danneggiare il processo di trasferimento.

Ricorda, la tua attività dovrebbe essere valutata per la sua capacità di generare redditoma se la tua attività al momento non ha i migliori risultati possibili, non scoraggiarti, avere buone informazioni può essere molto utile per evitare di dover trasferire la tua attività ricettiva a un prezzo stracciato.